Posso stipulare un’assicurazione per un viaggio a più tappe?
Sì, è sufficiente indicare la data di partenze e di ritorno in Italia

Se in un viaggio a più tappe rientro temporaneamente in Italia, devo acquistare due polizze?
Sì, perché la polizza non è più valida nel momento in cui si torna in Italia.

Quale area di destinazione devo inserire se il viaggio prevede più destinazioni in aree diverse?
In caso di più destinazioni è necessario rispettare i seguenti criteri:
– ITALIA: in caso di viaggi con tappe in Italia;
– EUROPA/MEDITERRANEO: in caso di viaggi con tappe in Europa/Mediterraneo e Italia;
– MONDO: in caso di viaggi con tappe in Mondo e Europa/Mediterraneo e/o Italia;
– AMERICHE/CANADA/CARAIBI: in caso di viaggi con tappe in Americhe/Canada/Caraibi e Mondo e/o Europa/Mediterraneo e/o Italia.

Da quale momento la polizza inizia ad essere valida?
Le polizze Individuali, Family, Student e Annulae hanno validità dalla data di partenza al rientro in Italia, mentre la polizza Cancellazione del Viaggio ha validità dal giorno in cui viene stipulato il contratto fino al giorno della partenza.

Se la destinazione del viaggio è sconsigliata dal Ministro degli Affari Esteri la copertura è valida?
No, non ha validità. E’ dovere dell’assicurato verificare prima della partenza la situazione di sicurezza del paese che visiterà.

Come data di rientro s’intende il giorno di partenza dall’estero o il giorno di arrivo in Italia?
Come data di rientro s’intende il giorno in cui si è in Italia, tenendo conto del fuso orario.

In quali paesi è valida la polizza assicurativa?
– ITALIA: incluse le sue isole, Città del Vaticano, Repubblica di San Marino.
– EUROPA/MEDITERRANEO: Paesi ad Ovest degli Urali, tutte le isole del Mediterraneo, Turchia, Tunisia, Marocco, Egitto, Isole Canarie, Madeira, Capo Verde.
– MONDO: Africa, Oceania, Asia, incluse Giordania, Libia, Israele.
– AMERICHE/CANADA/CARAIBI: U.S.A., Canada, America Latina, Isole Caraibiche, Alaska, Hawaii, Polinesia.

E’ necessario assicurarsi anche per andare in Europa?
E’ buona norma, in quanto la tessera TEAM copre le spese solo in strutture pubbliche, e in Europa non tutti gli ospedali sono pubblici. Può infatti accadere che siate portati in cliniche private, e in questo caso le spese mediche sono tutte a carico vostro, se non siete assicurati.